Home » Guide Varie » Sostituire HD / Reinstallare Firmware su Iomega StorCenter Pro ix4 (N150d)
Sostituire HD / Reinstallare Firmware su Iomega StorCenter Pro ix4 (N150d) | Stampa |  E-mail

ix4ix4 aperto

 

Mi sono imbattuto nella necessità di rimettere in funzione un NAS Iomega di qualche anno fa che, viste le difficoltà affrontate, non si è dimostrato un buon prodotto !

Il NAS in questione è uno StorCenter Pro ix4 (N150d) a 4 baie che montava 4 dischi Seagate da 500 GB, per un totale di 2 TB di storage complessivi.

Mi sembra di ricordare che all'epoca dell'acquisto, nel 2009, aveva un costo che si aggirava sui 700,00 Euro: insomma, un prodotto non proprio economico, che lascia presupporre una cura dei dettagli, delle buone performance, così come una certa flessibilità/scalabilità tipica dei prodotti di un certo target.

Il NAS, dal suo acquisto, è sempre stato acceso e ha svolto egregiamente il suo dovere, tuttavia non si può dire la stessa cosa dei dischi: normalissimi Seagate di fascia consumer che con il passare del tempo hanno smesso di funzionare.

Il NAS era configurato in Raid 0+1, quindi il disco 1-2 e 3-4 erano in Raid 0, tra loro in Raid 1.

La sua mansione era quella di unità di Backup, quindi un malfunzionamento non avrebbe creato alcun danno ma solo una situazione di rischio.

In un primo momento ha ceduto il Disco 3, poi il Disco 4: il NAS ha continuato a funzionare regolarmente (Raid 0 tra i Dischi 1 e 2).

Successivamente ha ceduto il Disco 1: il NAS ha smesso di funzionare, l'interfaccia Web non era più raggiungibile, quindi è stato spento e portato in laboratorio per decidere sul da farsi.

Si è deciso di sostituire tutti e 4 i Dischi con dei più capienti Western Digital da 2 TB versione RED (WD20EFRX), progettati appositamente per sistemi NAS.


Ingenuamente ho pensato che una volta inseriti i dischi nelle apposite slitte era sufficiente accendere il NAS per farlo ripartire, ma così non è stato.

 

Dopo numerosi tentativi e ricerche ho compreso che il sistema operativo del NAS era installato su una partizione da 1 GB del Disco 1 che, risultando non funzionante, non era possibile recuperare.

Come se non bastasse la Iomega è stata acquisita dalla Lenovo, il prodotto è in stato di EOL (End of Life, nessun supporto), la Iomega stessa ufficialmente non supportava l'upgrade dei dischi e in giro per la rete non ho trovato quasi niente riferito a questo prodotto.

 

Ho effettuato ogni tentativo immaginabile per cercare di resuscitare il NAS, installando ogni tipo firmware che potesse in qualche modo essere compatibile, caricando intere immagini di disco fatte con True Image trovate sulla rete, provando ad effettuare boot da USB, sperimentando e vagliando ogni possibilità sia con Windows che con Linux: niente, il NAS non dava il minimo segno di voler ripartire.

 

Con il trascorrere dei giorni, le 3 domande che più mi assillavano erano:

  1. Ma perchè mai la Iomega non ha previsto una piccola Flash di qualche GB per il Sistema Operativo su un NAS da 700,00 Euro ???
  2. Ma era davvero un problema di Sistema Operativo o la Main Board del NAS era saltata insieme al Disco 1 ???
  3. E ora cosa mai dirò al Cliente ???

Per fortuna la mia caparbietà non mi ha abbandonato e dopo una settimana di prove, sperimentazioni e ricerche, insieme al collega esperto di Linux, siamo riusciti finalmente a reinstallare il sistema operativo e far ripartire il NAS.

 

Ho deciso di scrivere questa piccola guida per aiutare chiunque si dovesse trovare nella mia stessa situazione.

 

Un ringraziamento speciale lo devo al sito: http://www.nas-central.org/ (una piccola comunity sui NAS) dove ci sono numerosi spunti e software senza i quali non avrei potuto risolvere il mio problema.

 

Ma proviamo a descrivere meglio qualche dettaglio tecnico:

  • A differenza di altri prodotti Iomega, il NAS in questione non è dotato di un pulsantino di Reset, generalmente utilizzato per il recovery dello stesso: tale pulsante, infatti, premuto nella fase di boot dice al NAS di partire da USB anzichè da Disco. Nessuna documentazione a riguardo...

  • Ogni disco del NAS è diviso in 2 partizioni: una EX2 da 1 GB per il sistema operativo e l'altra occupante lo spazio rimanente in formato Raid Linux. La prima, tramite particolari istruzioni, era montabile e accessibile, la seconda non sono mai riuscito a leggerla (anche perchè ho eseguito prove sempre e solo su un disco alla volta e si trattava di un Raid 0), ma non mi interessava. Il Sistema Operativo, tuttavia, era installato solo sul Disco 1: negli altri dischi era presente la partizione EX2 da 1 GB, ma Vuota !!!

  • La partizione del sistema operativo è formata da:

    disco\swapfile (file di swap da 512 MB)

    disco\images\.apps (file nascosto da 76 MB)
    disco\images\apps (file da 76 MB, identico a quello sopra con controllo bit a bit)
    disco\images\config (file da 5 MB)
    disco\images\oem (file da 448 KB)

    disco\lost+found\ (cartella vuota)

  • Sulla scheda madre non è presente nessuna sigla, nessuna porta con cui interfacciarsi in qualunque modo con un minimo di etichetta;

  • In giro per la rete non ho trovato nessuno che si è trovato nella mia stessa situazione con lo stesso prodotto;

  • A caldo (NAS acceso e in funzione), è possibile inserire/disinserire ogni singolo disco e il Sistema Operativo se ne accorgerà visualizzando opzioni sul da farsi;

  • Il NAS è dotato di un menù nascosto, raggiungibile digitando: https://IP del NAS/support.html dove è possibile settare ulteriori impostazioni;

  • Nel menù nascosto (sopra citato) è possibile attivare l'accesso SSH. Le credenziali di accesso sono:
    Username: root
    Password: soho

    Nota: mi sembra di ricordare di aver letto che la password è formata dalla stringa soho+"password di admin impostata sul NAS". Nel mio caso non era impostata nessuna password di admin, quindi la password SSH era solo soho.

  • Replicando a mano la struttura del Disco, con i file originali sopra elencati, il NAS non parte !!!

 

 

La Soluzione al problema: 

 

La soluzione al problema è davvero semplice, io descrivo come ho operato ma potrebbero esserci altre possibilità:

 

  • Ho spianato uno dei quattro dischi (eliminata ogni partizione) e inserito come Disco 1;

  • Ho formattato una chiavetta USB in FAT32 (semplicissima formattazione fatta con Windows, senza nessun tool particolare);

  • All'interno della chiavetta, nella root, ho creato le seguenti cartelle: \emctools\mpc8349_images\

  • all'interno della cartella "mpc8349_images" ho inserito i 3 file per il restore:

    chiavetta\emctools\mpc8349_images\apps (file da 76 MB)
    chiavetta\emctools\mpc8349_images\config (file da 5 MB)
    chiavetta\emctools\mpc8349_images\oem (file da 448 KB)

    Tali file sono contenuti nell'archivio zip raggiungibile dal sito http://downloads.iomega.nas-central.org/Users/Mijzelf/ix4-100/ix4-100-2.0.18.23122-restore.zip (o http://www.egssystem.it/images/sito_web/guide/005_firmware_ix4/ix4-100-2.0.18.23122-restore.zip).

  • A questo punto, con NAS spento, Disco 1 spianato e installato, ho inserito la chiavetta USB in una delle 4 porte disponibili (ho provato sia su quelle anteriori che posteriori: funziona comunque) e ho acceso normalmente il NAS.

  • Di default, il NAS fa il Boot da USB, crea la partizione EX2 da 1 GB, ci installa il Sistema Operativo e si spegne !!!

  • A questo punto è sufficiente rimuovere la chiavetta USB e riaccendere il NAS che, dopo la fase di Boot di qualche minuto, risulta raggiungibile e funzionante !!!

  • Con NAS acceso ho inserito gli altri 3 Dischi, configurati come Raid 0+1 e avviato la ricostruzione del Raid che è durata ben 30 ore !!!

 

Conclusioni: 

 

Ricordo che la Iomega è stata una delle prime aziende a realizzare NAS economicamente accessibili, affidabili e anche esteticamente gradevoli.

A ruota altri Brand come D-Link, Zyxel, Western Digital, Q-Nap, Synology, etc. hanno copiato l'idea e, forse, l'hanno saputa sfruttare meglio.

Come test ho provato a scrivere/leggere un file da 5 GB sul NAS: la velocità di scrittura media è stata di 14,5 MB/s, quella di lettura media 18,5 MB/s. Un valore davvero basso, se si conidera la presenza del Raid 0, di dischi che, singolarmente, superano 100 MB/s in lettura/scrittura e dell'interfaccia Gigabit.

Avevo un ottimo concetto di Iomega, ma nel tempo mi sono reso conto che hanno fatto delle scelte sbagliate: se tornassi indietro, probabilmente cercherei altri prodotti...


 

Buon Lavoro...

Ultimo aggiornamento Giovedì 06 Novembre 2014 13:39
 

Commenti   

 
0 #31 Capacità gestibileGiovanni 2018-12-23 11:52
Salve a tutti, sono venuto in possesso di uno iomega n150d, che vorrei usare al posto del mio D-Link DNS-320, che attualmente monta 2 hard disk da 2TB ciascuno, se non altro per poter espandere la capacità di storage. Secondo voi è un buon affare?
E soprattutto, è possibile montare 4 hard disk da 2TB l'uno in questo iomega? Li regge?
Citazione
 
 
0 #32 Small Alcohols Revisited: CCSD(T) Relative Potential Energies for the Minima, First- and Second-Order Saddle Points, and Torsion-Coupled Surfaces - ACS Omega (ACS Publications)ZukNose 2019-03-23 00:00
Full Disclosure: Melody's "About Face" Chemical Peel series is sponsored by About Face Skin Care, but the amazing results and my opinions are my own.
chemical peel before and after photos
Episodic swimming in the larval zebrafish is generated by a spatially distributed spinal network with modular functional organization Journal of Neurophyre 2018
Citazione
 
 
0 #33 403 (B) plan de billetera en lГ­nea bitcoinBTCDem 2019-04-03 05:23
»Catagories Búsquedas recientes bangla magi x x x x descargas de videos war x x x fotos নায়ি কা সক x ভিড | www x x com 瑞 洵 嚚 嚚 箄 韭 å | video xxx gratis
apelaciones de citas
Experiencia de desarrollo profesional. conocimiento. sabidurГ­a. CuГЎndo lo necesitas. puedes comprar menos de 1 bitcoin
Citazione
 
 
0 #34 El nervio hipogloso salud y bienestar radiografia de columna lumbar ap y lateralTomTow 2019-04-12 17:00
My good friend, Physical Therapist Gray Cook, has a gift for simplifying complex topics. I envy his ability to succinctly take a complicated thought
neuropathic pain
HГ©rnia diafragmГЎtica - sintomas e tratamentos - o que Г© dolor cadera izquierda y zona lumbar
Citazione
 
 
0 #35 Why do i have a lump under my armpitBOLNeuro 2019-04-17 19:37
Small, movable pea sized lump under collarbone. 25 yo male - Worried About Possible Cancer - Cancer Forums
lump under armpit painful female
Citazione
 
 
0 #36 Dental hygienist - registered dental hygienist - dental hygienist prerequisitesDenSer 2019-05-13 23:39
Q: How much does a dental hygienist make per hour? A: In 2017, dental hygienists earned an average salary of $35.91 per hour.
http://bobijoel.ml/page/dental-hygienist-salary-ohio/
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna